Quanto incide il design?

Piaccia oppure no, il design oggi incide, e tanto, soprattutto a Milano. Se 50 anni fa i ristoranti erano tutti uguali, con una cucina quasi identica e arredi un po’ come viene viene, spesso elementari e in certi casi assai rozzi, adesso l’impatto è diventato fondamentale. Il cliente quando entra vuole già essere stupito, anzi, lo esige. I ristoratori lo sanno, eppure fanno ben poco. Un po’ per mancanza di conoscenze (nel senso che sanno tutto loro), un po’ per mancanza di soldi, molto perché non ci hanno pensato. Però se fate caso, a tutti fa piacere sedersi in un ristorante con delle finestre ampie, con spazi fra i tavoli e un ambiente rilassante.

Diego Perusko è uno degli architetti che più ha e avrà da dire nel mondo della ristorazione: l’Antica Osteria Magenes e la Griglia di Varrone sono opere sue.

Ecco due brevi suggerimenti, ovvero una consulenza gratuita. Prendete nota, anche perché solitamente i vostri consulenti vi chiedono una marea di soldi per poi non migliorare il locale.

“Il design e l’ambiente di un ristorante sono oggi indispensabili tanto quanto la buona cucina. É comunque il design è l’aspetto che più incide, perché é il design che crea l’ambiente, l’atmosfera in cui identificarsi. È con il design che si crea il vostro stile da trasmettere ogni volta ai vostri clienti.

Invito a non sottovalutare la cura dei dettagli inerenti l’acustica. In più l’illuminazione degli ambienti e dei tavoli viene troppo spesso trattata con superficialità. Idem per il colore degli ambienti e dell’arredo, troppo spesso risolti con superficialità e senza estetica. Risolvere bene questi problemi è garanzia di un buon risultato finale”.

Nella foto, la Griglia di Varrone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *