Michelin e null’altro

Una sola considerazione sulla Michelin, che poi dobbiamo sempre ricordare che è una azienda privata e non un ministero democristiano che debba chiudere un occhio e accontentare tutti.

Tutti parliamo di chef stellati. È l’unico metro di giudizio nel mondo della ristorazione. Tutti ambiscono alle stelle e piangono se la prendono e la perdono. Nessuno si strappa i capelli per aver perso o non preso forchette, cucchiai e altro.

Conta esclusivamente la Michelin, basta vedere le isterie che provoca.

E poi non esiste chef forchettizzato, oppure gamberorossizzato o altro.

Esistono, nel vocabolario e nel gergo, solo degli chef stellati.

Per cui è inutile venire a dire “quello ha sette forchette, com’è possibile non avere nemmeno una stella?”

È molto possibile. Perché ognuno ha i suoi criteri e perché se volete vantarvi delle forchette o dei cucchiai nessun problema, ma poi tanto tutti voi ambite solo ed esclusivamente alla stella.

Nel curriculum mettete chef stellato, non chef gamberorossizzato

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *