Pizza. Croccante, non moscia

Pizza. Vi vedo già. Alcuni con la voglia spensierata e gioiosa di azzannarla, altri con la necessità di farci sloggiare la mandibola degli sbadigli. Ecco, quelli che vivete per farci morire di noia andate avanti con il dibattito sulla Margherita pura, io arrivo dopo.Fatto sta che una pizza proposta da un cuoco è diversa da quella di un pizzaiolo. Mestieri diversi, prodotti diversi. Un cuoco cerca più la sofisticatezza, il tocco magico, il dettaglio, la magia, anche perché ne farà dieci e non mille come il pizzaiolo puro. È un piatto da ristorante, in fin dei conti. Deve lasciare il segno. È giusto così.Di sicuro la Margherita di Andrea Provenzani ha molte, tante marce in più rispetto alla solita. No, non ho detto che è la migliore al mondo. Calmi, voi professori degli sbadigli garantiti. Lime, pepe, salsa di pomodoro datterino, altri pomodorini al forno e soprattutto una croccantezza che io cerco in ogni pizza.Si, la croccantezza. Quel croc che fa fermare il tempo (lo so, sono ossessionato col fermare il tempo).Il bordo molle e gommoso mi ha sempre fatto orrore, è la morte della passione. Questo invece è passione pura. Lo so, non capisco nulla. Altro da rimproverare? È una Margherita da dieci e lode che viene a costare dieci euro. Me la sono gustata con una lentezza infinita. Si, pure la lentezza è una mia fissazione. Ho cominciato ad apprezzarla molti mesi fa, mentre la stavo baciando. “È il più bel giorno della mia vita” , pensai. “Vorrei che non finisse mai” . I giorni successivi furono uno meglio dell’altro. Ormai tutti sono nella categoria “il più bel giorno della mia vita”.Tornando alla Margherita del ristorante Il Liberty: è molto simile come idea alla pizza di Cracco. Molto da aperitivo, volendo. Ma molto da pranzo. A nessuno importa se la ricetta sia in linea con il dogma. So solo dirvi che una così non avevo mai assaggiato. Milano, Il Liberty. La pizza più croccante mai esistita.Ecco, la definirei spasmodica.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *