Il coperchio sta per saltare

La sensazione è spiacevole. Da una parte i ristoratori si lamentano, da un’altra vedo e leggo sempre più post di dipendenti inferociti che augurano tutto il male alla categoria dei ristoratori stessi. Ancora un po’ e scrivono “Crepa, m….a”. In sintesi, i dipendenti sostengono che la gran parte dei ristoratori ora piange e si dispera, ma fino a ieri erano loro a far piangere e disperare i dipendenti. Stipendi non regolari, orari esagerati, scorrettezze varie, cattiverie assortite, ingiustizie all’ordine del giorno. Quando leggo gli sfoghi rimango allibito. L’elenco delle contestazioni è davvero impressionante. Per pudore (verso me stesso) non ho mai pubblicato i post di alcuni ragazzi che lavorano nel mondo della ristorazione. Al massimo ho inviato tutto in privato, ad alcune persone. Morale della favola. Mi par di capire che sotto la menzognera facciata si nasconde un mondo che sta per esplodere, chiusure o non chiusure. Forse le colpe stanno da entrambe le parti, anzi, sicuramente.Si ha la netta sensazione di assistere ad una guerra, fra l’altro nemmeno tanto nascosta. C’è un odio reciproco che fa spavento. Certo, alcuni si presentano al lavoro svogliati, altri saranno smidollati, senza il sangue negli occhi. Dall’altra parte alcuni chef e ristoratori amano parlare di loro stessi in una maniera distorta, troppo lontana da quello che sono per davvero. Quelle idiozie ipocrite, quei congressi e situazioni dove alcuni sguazzano in maniera bombastica e menzognera, filosofeggiando sul fattore umano, ebbene penso che abbiano peggiorato la situazione, facendo aumentare la rabbia dei dipendenti, consapevoli di come per davvero vanno le cose nel mondo della ristorazione. Poche eccezioni virtuose a parte, non mi pare di assistere ad un bello spettacolo. Qualcosa di vero ci sarà, in quello che dicono i dipendenti. Così come avranno ragione anche i ristoratori. Di sicuro sta venendo fuori un quadro per nulla piacevole.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *