I piaceri. I veri piaceri

Il tè affumicato. Già questo e sei in modalità paradise. Perché non ti può lasciare indifferente. Poi, il nome. Lapsang Souchong. Ti porta lontano. Territori sconosciuti.
Fuori fa freddo. Si, ti pare ancora di essere a Trieste. La bora. Difatti al posto di un cocktail eccomi con il tè. E il sigaro.
Arriva lei. “Cosa bevi?”. Si porta la tazza fumante verso le labbra. Aaaah le sue labbra. Sanno sempre di frutta fresca. Mandarino, pesca, mango. Da divorare. Gesù, quando prende la tazza con entrambe le mani. Avete fatto caso? Le donne lo fanno sempre. È un gesto che mi fa letteralmente impazzire. Fa gli occhi ingenui e colpevoli, pensa di avermi rubacchiato un momento di piacere. E invece mi regala attimi di passione totale. La guardo e sono ancora incredulo di tanta bellezza.
Indossa una delle sue camicie preferite. Che è anche una delle mie. Bianca. Non c’è nulla di più sensuale di una donna con una camicia bianca addosso. Se è tua, ancor di più. “Cosa fumi?”. Wow.
Donne e sigari. Lei e i sigari.
In sottofondo c’è una canzone dei Black Pumas. Colors.
Il buio sta calando. I suoi occhi ardono di desiderio. Il te sta per finire. Il sigaro brucia lentamente. La serata sta per incominciare. Non so mai a chi ringraziare per tutto questo.
A proposito. Non so nelle vostre città. A Milano però “La via del te” è uno di quei negozi che entri e te ne innamori di cento cose contemporaneamente. È lì che mi sono comprato il Souchong. È un salotto. Si presta, e tanto. Perché tutto va vissuto nella maniera giusta. Va ponderato. Scelto. Assorbito. Avrei potuto prenderlo in un negozio qualsiasi. Sarebbe stato un delitto. Ci vuole l’atmosfera perfetta.
Provate a farlo. Gustatevi tutto con estrema lentezza. Siate selettivi al massimo.
I piaceri sono lì davanti a voi. Coglieteli. Si vive una sola volta. Approfittate di ogni momento.

Life is now

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *